20 ottobre 2018 - 02 novembre 2018

MAURITANIA Tagant e Adrar, coccodrilli del deserto e sabbie maure

Itinerario in 14 giorni

“Regno dello splendente deserto e della sua poesia che purifica la mente e libera i cuori soggiogati da tanta bellezza; luogo ove gli uomini, dall’animo nomade, custodiscono e esercitano la remota conoscenza del sapere delle sabbie. Al viaggiatore pare di vivere in un’atmosfera sconosciuta e in un tempo ormai perso nel lontano passato; le cose più umili e semplici come il pane, la legna da ardere e la desiderata acqua, assumono una straordinaria importanza. Qui si assapora l’ineffabile dolcezza che procurano alla vista le orlature dell’immenso deserto e la sabbia nell’aria, spostata talvolta da un vento impetuoso, che sfilaccia le nuvole e irradia questi luoghi di una luce al cui influsso è quasi impossibile sottrarsi. Il profumo di piante erbacee secche, il mormorio del vento tra i palmizi, il verso dei dromedari, la distesa ondeggiante dell’Oceano, le dune del colore dell’oro prezioso accolgono il viandante cingendolo in un caldo, suadente abbraccio ancestrale. Un viaggio che origina ricordi perenni, tra Oceano cristallino e abissi desertici nell’incanto delle dune del ventesimo parallelo.”

 

PROGRAMMA DETTAGLIATO

 

1° giorno (sabato)
Italia – Nouakchott

Partenza da Milano Malpensa con volo di linea su Nouakchott, via Tunisi o Casablanca.
Arrivo in tarda serata nella capitale maura. Accoglienza in aeroporto e trasferimento in hotel. Pernottamento.

Dal 2° al 5° giorno (domenica – mercoledì)
Nouakchott – Varawa – Mujiaira – Hussenya – Matmata – Tidjikja – Rachid

In mattinata partenza sulla strada asfaltata in direzione di Nema, dove piccoli villaggi si susseguono insieme ad accampamenti di nomadi tra dune bianche e rosa. Inizia così la nostra spedizione verso Est, verso il Tagant Nei prossimi giorni esploreremo le zone di Sbebir, un paleo-lago circondato da dune che si infuocano al tramonto, luogo prediletto dai pastori nomadi, risaliremo verso nord in direzione Moudjeria, città in pietra costruita nel 1900 dai francesi. Salendo sul passo di Echtef avremo un bellissimo colpo d’occhio sulla città e le dune da cui è attorniata. Il viaggio continua in direzione di Hussenya, una sorgente d’acqua circondata da palme e vegetazione, che si estende per un chilometro tra due montagne, come un miraggio nel deserto. Quindi Matmata ed il suo canyon, rifugio degli ultimi coccodrilli del deserto. Siamo nel cuore della regione del Tagant… esploreremo l’area prima di proseguire la spedizione verso Tidjidja, capitale della regione, attraverso paesaggi caleidoscopici: laghi sulle sponde dei quali vivono i nomadi pescatori, antichi siti paleo e neolitici, piccole oasi…Infine Rachid. Campi con pernottamenti in tenda, pensione completa.

Dal 6° all’ 8° giorno (giovedì – sabato)
Rachid – Tawjeft – El Katt – Tillyski – Numrah – Bu Abum Chinguetti

Da Rachid inizia la regione più affascinante, quella che rappresenta maggiormente il deserto nell’immaginario comune: inziano a vedersi grandi cordoni di dune, bianche, gialle o rosa, a seconda dei minerali che le hanno formate. Attraversiamo piccoli erg, scavalcando le barcane con i nostri fuoristrada, spesso fuori pista: le barcane infatti sono dune mobili che con il vento si spostano, obbligando guida e autisti a trovare sempre nuovi passaggi. Le giornate proseguono attraverso paesaggi fantastici: le dune si ricorrono e le possibilità di spunti per le foto sono innumerevoli! Percorrendo questa regione si ha la possibilità di entrare nella preistoria, tanti sono i siti neolotici che troviamo lungo il percorso: attenzione però che tutto deve rimanere sul posto! Da qualche tempo infatti le autorità sono diventate molto rigide e intolleranti per coloro che vogliono portare a casa strumenti litici e preistorici. Ma seguire l’itinerario da un sito preistorico all’altro, trovare una macina tra le dune, un’officina di ferro…sono emozioni uniche che ormai solamente in Mauritania è possibile avere per intere giornate che si susseguono. Come in un ciclo di continuità, i nomadi oggi vivono praticamente come i loro predecessori e quasi sempre nei pressi di antichi siti. Anche l’incontro con queste famiglie è un’esperienza indimenticabile, grazie all’ospitalità dei Mauri. Da Bu Abum lasciamo le dune per salire sulla falesia, cambiando completamente il paesaggio. Raggiungeremo infine Cinguetti, una delle sette città sante per l’Islam, dove si conserva uno straordinario patrimonio di manoscritti, che i proprietari si tramandano ormai da centinaia di anni, e dove finalmente possiamo assaporare il comfort di un auberge e una doccia calda. Campi con pernottamenti in tenda. A Chinguetti pernottamento in auberge. Pensione completa. Nb: la capacità ricettiva degli auberge è molto limitata quindi, a seconda del numero di partecipanti, il gruppo potrebbe essere suddiviso tra due differenti auberge. Il vostro capo spedizione deciderà per la migliore soluzione possibile

9° e 10° giorno (domenica – lunedì)
Chinguetti – Terjit – Zwega – Benichab

Al mattino partiamo in direzione di Terjit, visiteremo l’oasi con sorgenti naturali, e proseguiremo poi alla scoperta della Valle Blanche, percorrendo un oued, fiume a carattere torrentizio, tra la falesia e cordoni di dune. La spedizione continua alla volta di Benishab, un piccolo villaggio da cui si estrae acqua minerale che viene imbottigliata e distribuita in tutto il paese. Questo è il percorso obbligatorio per raggiungere il Banc d’Arguin, un altro gioiello del paese, uno dei parchi ornitologici più importanti al mondo. Campi e pernottamenti in tenda. Pensione completa.

11° e 12° giorno (martedì – mercoledì)
Benichab – Cap ferit, escursione in barca sul Banc D’Arguin

Per colui che viene dal deserto ed un profumo ben noto: è l’Oceano, nuove emozioni, un altro mondo, dove si danno battaglia il giallo delle dune dalle creste imbiancate di conchiglie ed il blu molto scuro, quasi nero dei flutti. Si deve attendere che la marea si ritiri per poter correre con i veicoli sulla battigia dove la sabbia imbevuta è compatta e fornisce uno stupendo fondo stradale… Il Parco Nazionale del Banc d’Arguin, nasce negli anni ’70, si tratta di una vasta area della costa settentrionale della Mauritania. Le dune del Sahara giungono fino all’Atlantico, dando vita ad un contrasto spettacolare tra la sabbia bianca e gialla e il mare blu. Il modo migliore per raggiungere il Parco Nazionale è sicuramente quello di percorrerne la battigia, con le onde dell’oceano che lambiscono le ruote dei fuoristrada ma solo durante la bassa marea, se c’è l’alta marea non resta che aspettare! Il Banc d’Arguin è habitat ideale per migliaia di uccelli marini dell’emisfero australe e boreale, come gabbiani, cormorani, pellicani e fenicotteri. Questi si radunano proprio qui, sulla costa atlantica, per svernare e perché è uno dei tratti più pescosi dell’Atlantico. Ci sono anche foche, delfini e tartarughe. Nel Banc d’Arguin si trovano diversi villaggi di pescatori Imraguen, un’etnia che anticamente si è stabilita in questa zona. I Mauri invece, essendo nomadi, non praticavano la pesca e questo ha reso possibile agli Imraguen di ritagliarsi un loro spazio e di basare la loro sussistenza sulle tradizionali tecniche di pesca. Dedicheremo alcune ore ad un’escursione in barca su una delle isole e in fuoristrada raggiungeremo il villaggio di pescatori Imraguen di Iwik. Pernottamenti in campi tendati con tende Maure. I campi possono essere con o senza bagni e con osenza acqua. Il capo spedizione provvederà all’approvvigionamento dell’acqua per lavarsi. 13° giorno (giovedì) Cap Ferit – Nouakchott Il

13° giorno
arrivo a Nouakchott

Posata la prima pietra il 5 marzo 1958, la capitale del paese ha cominciato ad essere edificata a partire dal 1960 e la sua costruzione si può considerare ancora in completamento, dunque non presenta un grande interesse architettonico. Notevole invece l’animatissimo “port de pêche” e l’artigianato: tappeti di lana di cammello e montone bianca, beige, marron, grigia e nera dai disegni tradizionali molto sobri, stuoie finemente ricamate, oggetti e gioielli in osso ed ebano preziosamente intarsiati con fili d’argento, cofanetti incrostati d’argento cesellato. Cena libera. Pernottamento in hotel. 14° giorno (venerdì) Nouakchott – Italia Trasferimento al mattino presto in aeroporto e partenza con volo di linea di rientro in Italia via Casablanca o Tunisi. L’arrivo a Milano Malpensa nel pomeriggio.

 

Quota Individuale di partecipazione da Milano

Minimo 8 partecipanti /Massimo 12 partecipanti
€ 2,750.00
Con Capo Spedizione dall’Italia e guida-autista parlante francese.

 

Supplementi per persona:

  • Supplemento singola € 150.00
  • Tasse aeroportuali/fuel surcharge € 370.00
  • Suppl. partenza da altre città (su richiesta e soggetto a disponibilità) € 150.00
  • Base 6 € 300.00
  • Base 7 € 100.00
  • Quota di gestione pratica € 80.00

Le quote comprendono

  • trasporto aereo A/R da Milano con volo di linea in classe economica trasferimenti da e per gli aeroporti in Mauritania
  • trasporti interni con vetture 4×4 – 3 passeggeri per auto, posto finestrino garantito
  • sistemazione in hotel 3* a Nouakchott, in auberge a Chinguetti e tenda nelle restanti località
  • trattamento di pensione completa eccetto le cene a Nouakchott
  • Capo Spedizione dall’Italia al raggiungimento del minimo partecipanti

Le quote non comprendono 

  • tasse aeroportuali, fuel surcharge
  • visto ottenibile all’arrivo (55 euro)
  • cene a Nouakchott
  • le bevande
  • le mance (circa 70 euro per tutto il tour)
  • il facchinaggio
  • le eventuali tasse estere d’imbarco
  • tutto quanto non espressamente indicato nel programma.

Ciascun passeggero all’atto della prenotazione sarà tenuto ad effettuare il pagamento del premio assicurativo relativo al costo individuale del viaggio, cosi come determinato dalla tabella premi seguente:

 

Costo individuale del viaggio fino a / Premio individuale:
€ 500,00 / € 24,00
€ 1.000,00 / € 40,00
€ 2.000,00 / € 68,00
€ 3.000,00 / € 98,00
€ 4.000,00 / € 128,00
€ 5.000,00 / € 159,00
€ 6.000,00 / € 190,00
€ 7.000,00 / € 218,00
€ 8.000,00 / € 251,00
€ 9.000,00 / € 282,00
€ 10.000,00 / € 317,00
€ 11.000,00 / € 346,00
€ 12.000,00 / € 371,00
€ 13.000,00 / € 407,00
€ 14.000,00 / € 449,00
€ 16.500,00 / € 499,00

 

Le condizioni di polizza sono riportate sul contratto e riguardano sia l’assicurazione medico-bagaglio che l’assicurazione che copre dal rischio delle penali di annullamento. Il possesso dell’assicurazione è requisito indispensabile per l’effettuazione del viaggio.