GIAPPONE – Festival di Nikko

14 maggio 2013
Itinerario di 16 giorni
Tra templi e natura nella tradizione del Giappone moderno

Festival Toshogu di Nikko. Un nuovo viaggio in occasione dello straordinario Festival Toshogu di Nikko, celebrato tra i templi e i santuari che circondano il sontuoso mausoleo di Ieyasu, il primo shogun della dinastia Tokugawa. In un impressionante complesso architettonico, dichiarato Patrimonio dell’Umanita dall’Unesco, si assiste alla processione di migliaia di samurai e arcieri a cavallo, in costume medioevale, che rievoca la traslazione in citta delle spoglie dello shogun.
E poi Tokyo, l’energica capitale, considerata una delle piu moderne e popolose metropoli del mondo. Il Parco Nazionale di Fuji- Hakone-Izu, con la sua cornice di montagne dominate dal Monte Fuji. Shirakawago e Gokayama, paesini di montagna immersi in un paesaggio rurale che sembra uscito
direttamente dall’antichita giapponese. L’isola di Miyajima con il Santuario Itsukushima che nei momenti di alta marea sembra galleggiare sul mare. Kyoto e Nara, le antiche capitali che custodiscono tesori inestimabili e tradizioni mai decadute. E in ultimo i templi del monastero buddhista Shingon sulla vetta del Monte Koya.

PROGRAMMA DI VIAGGIO
1° giorno
Italia – Tokyo
Partenza in tarda mattinata da Milano Malpensa con volo di linea Turkish Airlines per Tokyo, via Istanbul. Pasti e pernottamento a bordo.
2° giorno
Tokyo
Arrivo all’indomani mattina all’aeroporto di Tokyo-Narita, accoglienza da parte dell’organizzazione locale e trasferimento (con bus navetta) in hotel (circa un’ora e mezza). Pomeriggio libero da dedicare al riposo e all’adattamento al fuso. Pasti liberi. Pernottamento in hotel (Villa Fontane Shiodome o similare).
3° giorno
Tokyo
Il Giappone ha affascinato un numero incalcolabile di avventurieri fin da quando Marco Polo, nel XIII secolo, fece scoprire al mondo “Cipango il paese dai tetti d’oro”. Sebbene il Giappone dei nostri giorni non sia più l’eldorado del passato, il “Nuovo Chipango” esercita ancora un fascino irresistibile. Tokyo fu fondata nel XV secolo col nome di Edo e fu scelta come residenza intorno al 1600 dal primo Shogun Tokugawa sotto la cui influenza si sviluppò rapidamente. Nel 1868, dopo il passaggio dei poteri dallo Shogun all’imperatore, la città assunse l’attuale nome di Tokyo diventando la capitale dell’impero. A più riprese devastata da incendi e terremoti, fu inoltre in parte distrutta dai bombardamenti del 1945, dopo la seconda guerra mondiale venne sottoposta a imponenti opere di restauro, riedificazione e ampliamento. Tokyo è ora la capitale del Giappone, non solo politicamente, ma anche in senso culturale, commerciale ed economico. Conta una popolazione di 12 milioni di abitanti ed è considerata una delle più moderne e popolose metropoli del mondo. Prima colazione e intera giornata dedicata alla visita di Tokyo con mezzi di trasporto pubblico. Al mattino visita del tempio Asakusa Kannon, dedicato alla dea buddhista della misericordia, passeggiata per il pittoresco centro commerciale Nakamise e crociera sul fiume Sumida. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita della piazza del Palazzo Imperiale e passeggiata nell’elegante quartiere di Ginza. Cena giapponese in ristorante locale. Pernottamento in hotel (Villa Fontane Shiodome o similare).
4°-5° giorno
Tokyo – Nikko – Tokyo (Festival Toshogu)
Dopo la prima colazione partenza in bus privato per Nikko (circa 3 ore) (con 6-7 partecipanti il trasferimento è previsto in treno). Per più di 1.200 anni questa zona di montagne, laghi, foreste e sorgenti di acqua calda è stata considerata una località di grande bellezza e di rilevanza spirituale. Nikko è però diventata famosa per il Toshogu, il mausoleo di Ieyasu, il primo shogun Tokugawa. Il Toshogu è circondato da numerosi templi e santuari, la sua impressionante mole e le sontuose decorazioni lo rendono uno dei posti più affascinanti del paese. L’intero complesso è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Si dice che ben 15.000 artigiani lavorarono alla realizzazione di questo progetto completato nel 1636. Uno strano miscuglio di elementi scintoisti e buddhisti con fiammanti decorazioni legate più alle influenze cinesi e coreane che allo stile tradizionale giapponese. Quasi tutte le superfici sono dipinte con colori brillanti e hanno sculture elaborate. Partecipazione alle celebrazioni del grande Festival Toshogu di Nikko. Il 17 Maggio gli arcieri a cavallo in costume medioevale si esibiscono davanti al mausoleo, mentre il 18 maggio la processione dei mille samurai, Sennin Gyoretsu, rievoca la traslazione in città delle spoglie di Ieyasu. Tempo e traffico permettendo (nel periodo del Festival la viabilità è assolutamente rallentata) si effettua l’escursione al lago Chuzenji e alle cascate Kegon, costituite da dodici piccole cascatelle e considerate tra le più belle del Giappone. Il 17 Maggio pernottamento nei pressi di Nikko (Hotel Natural Garden Nikko o similare) con cena in hotel. Il 18 Maggio si rientra a Tokyo, cena in ristorante locale e pernottamento in hotel (Villa Fontane Shiodome o similare). Pranzi liberi.
6° giorno
Tokyo – Hakone
(N.B. Trasferimento separato del bagaglio a Takayama. Da preparare un bagaglio a mano per i successivi due giorni). Prima colazione e partenza in minibus privato per Hakone (90 km, circa 2 ore) (con 6-7 partecipanti il trasferimento è previsto in treno). Visita alla valle vulcanica di Owakudani famosa per le fumarole di zolfo e le sorgenti di acqua termale. Avremo l’opportunità di assaggiare il Kuro-tamago, una specialità culinaria locale a base di uova cotte nelle bollenti acque sulfuree, il cui consumo, secondo la tradizione, allungherebbe la vita. Crociera sul Lago Ashi che si estende lungo il bordo sud-orientale della caldera del vulcano Hakone, da cui si possono godere scenografiche vedute del Monte Fuji. Pranzo libero. Sistemazione in hotel, cena tradizionale giapponese e pernottamento (Resorpia Hakone o similare, camere in stile giapponese).
7° giorno
Hakone – Takayama
Dopo la prima colazione in hotel trasferimento alla stazione ferroviaria di Odawara e partenza con treno superveloce per Nagoya (circa 2 ore). Il mezzo di trasporto per antonomasia in Giappone sono i treni: veloci, frequenti, puliti, confortevoli e spesso molto costosi. I servizi vanno dalle piccole linee locali agli shinkansen o “treni proiettile”, simbolo del Giappone moderno. Gli shinkansen raggiungono velocità pari a 300 km/h e sono efficientissimi. Coincidenza con treno espresso per Takayama (circa 2 ore). Situata in una valle nel cuore delle cosidette “Alpi Giapponesi”, questa antica cittadina fortificata è chiamata “Piccola Kyoto” per i suoi templi e le sue strade che ricordano infatti la più celebre città. Sistemazione in hotel. Nel pomeriggio visita della città vecchia in un’atmosfera che riporta al Giappone del secolo XVII. Pranzo libero. Cena e pernottamento in hotel (Best Western Hotel o similare).
8° giorno
Takayama – Shirakawago – Gokayama – Kanazawa
(N.B. Solo per i gruppi di 6-7 partecipanti trasferimento separato del bagaglio a Hiroshima. Da preparare un bagaglio a mano per i successivi due giorni). Prima colazione in hotel, visita al tipico mercato all’aperto e partenza in minibus privato per Shirakawago, un paesino di montagna immerso in un paesaggio rurale che sembra uscito direttamente dall’antichità giapponese. Il villaggio, patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO, conserva più di 100 Gashozukuri, le vecchie cascine contadine in legno dai tetti di paglia fortemente inclinati, la cui struttura, adatta alle abbondanti nevicate invernali, ricorda delle mani giunte in preghiera. Le alte mansarde sotto i tetti aguzzi venivano utilizzate per l’allevamento dei bachi da seta. Pranzo giapponese in ristorante locale. Proseguimento per Gokayama, un altro villaggio storico. Arrivo a Kanazawa in serata. Sistemazione in hotel (Kanazawa New Grand Hotel o similare). Cena libera e pernottamento.
9° giorno
Kanazawa – Hiroshima
(N.B. Trasferimento separato del bagaglio a Kyoto. Da preparare un bagaglio a mano per i successivi tre giorni). Prima colazione e mattinata dedicata alla visita con mezzi di trasporto pubblico della città di Kanazawa, importante centro culturale che sorge tra le montagne e il Mar del Giappone e che ancora oggi conserva l’atmosfera dell’inizio dell’epoca feudale. Il teatro Noh, la cerimonia del tè e le composizioni floreali, forme d’arte tuttora molto diffuse tra gli abitanti della città, sono il risultato di un lungo periodo di pace che risparmiò i loro antenati tra il XVII e il XIX secolo, permettendo ad essi di dedicarsi ad attività diverse dalla guerra. Visita del Parco Kenrokuen, creato nel 1822, uno dei tre giardini paesaggistici più belli del Giappone, insieme al Giardino Kairakuen di Mito e al Korakuen di Okayama; l’antica Buke-yashiki, una residenza di samurai; il quartiere di Higashi, un tempo dedicato al piacere, oggi ospita un’ordinata fila di sale da tè gestite da gheishe. Pranzo giapponese in ristorante locale. Partenza con treno espresso per Shin Osaka (circa 2 ore e mezza). Coincidenza con treno superveloce per Hiroshima (circa 1 ora e mezza). Trasferimento e sistemazione in hotel (Hotel New Hiroden o similare). Cena libera e pernottamento.
10° giorno
Hiroshima – Isola di Miyajima – Miyajimaguchi
(N.B. Solo per i gruppi di 6-7 partecipanti trasferimento separato del bagaglio a Kyoto. Da preparare un bagaglio a mano per i successivi due giorni). Prima colazione e mattinata dedicata alla visita, con mezzi di trasporto pubblico, di Hiroshima: il Parco Commemorativo della Pace e il Museo della Bomba Atomica, dedicati al ricordo della tragedia che alla fine del 1945 causò la distruzione della città e la morte di 140.000 persone. Trasferimento in traghetto all’Isola di Miyajima, considerata una delle più belle isole del Giappone e anche famosa per il santuario Shintoista di Itsukushima (patrimonio UNESCO), caratterizzato dal grande portale rosso vermiglio che con l’alta marea sembra galleggiare sull’acqua. L’intera isola, con una superficie di 30 km quadrati, è stata classificata dal governo come Sito Storico Speciale e Luogo Panoramico Speciale. Pranzo libero. Nel tardo pomeriggio trasferimento in traghetto a Miyajimaguchi. Cena e pernottamento in hotel (Aki Grand Hotel o similare, camere e cibo in stile giapponese).
11° giorno
Miyajimaguchi – Kurashiki – Kyoto
Dopo la prima colazione trasferimento in treno locale alla stazione ferroviaria di Hiroshima. Partenza con treno superveloce per Okayama e proseguimento con treno locale per la città di Kurashiki. Pranzo all’occidentale in ristorante. Visita del quartiere storico di Kurakishi che consiste in un gruppo di edifici, vecchi magazzini bianchi e neri, oggi trasformati in musei, che costeggiano un canale. In epoca feudale i magazzini venivano utilizzati per conservare il riso proveniente dalle campagne dei dintorni, trasportato su imbarcazioni che solcavano il canale. In seguito la città si affermò come centro tessile grazie all’attività della Kurabo Textile Company. Nel pomeriggio partenza con treno locale per Okayama e proseguimento con treno superveloce per Kyoto. Arrivo a Kyoto e sistemazione in hotel (New Miyako Hotel). Cena libera e pernottamento.
12° giorno
Kyoto
Antica capitale del Giappone per più di mille anni, dal 794 al 1868, Kyoto fu la culla della raffinata cultura del periodo Heian. La città è ricca di tradizioni storiche e culturali come testimoniano i numerosissimi templi, monumenti e palazzi sparsi ovunque. Dopo la prima colazione intera giornata dedicata alla visita, con mezzi di trasporto pubblico, di Kyoto: l’antico tempio buddhista di Kiyomizu, famoso per la sua struttura sostenuta da palafitte di legno, che domina una splendida valle e offre una vista magnifica della città; il tempio buddhista di Sanjusangendo che conserva 1001 statue di Kannon, la dea della misericordia; i giardini con il santuario di Heian, il tempio Kinkakuji con il Padiglione d’oro; il castello Nijo, caratterizzato da un’architettura elaborata, dimora dello Shogun Tokugawa Leyasu in occasione delle sue rare visite alla città. Il quartiere di Gion, luogo ideale per scoprire le arti tradizionali giapponesi, ricco di ristoranti in stile antico, abbelliti da squisite decorazioni. Pranzo in ristorante locale. Cena libera e pernottamento in hotel (New Miyako Hotel).
13° giorno
Kyoto – Uji – Nara – Kyoto
Prima colazione e partenza in minibus privato per Uji dove si visita il tempio buddhista di Byodo-in (N.B. Il padiglione della fenice è attualmente in restauro). La località di Uji è famosa per il tè giapponese: sosta alla Taiho-an House per la cerimonia del tè. Proseguimento per Nara, la capitale del Giappone prima di Kyoto e la culla della cultura giapponese dell’VIII secolo. Pranzo in ristorante locale. Visita di Nara: il tempio buddhista Todaiji (patrimonio UNESCO) ritenuto il più grande edificio in legno al mondo, custodisce una statua bronzea di Buddha alta sedici metri chiamata Daibutsu; il parco dei cervi sacri, messaggeri delle divinità; il santuario shintoista di Kasuga (patrimonio UNESCO) famoso per le 3000 lanterne di pietra e di bronzo che vengono accese in occasioni particolari. Gli edifici dipinti di rosso vermiglio creano un contrasto sorprendente con la vegetazione circostante. Rientro a Kyoto. Cena libera e pernottamento in hotel (New Miyako Hotel).
14° giorno
Kyoto – Monte Koya
(N.B. Trasferimento separato del bagaglio a Osaka. Da preparare un bagaglio a mano per i successivi due giorni). Prima colazione e partenza con treno espresso per la stazione di Shin-imamiya, proseguimento sempre con treno espresso per il Monte Koya. Il Monte Koya è la “Mecca” della setta esoterica buddhista Koyasan Shingon. Il buddhismo esoterico detto anche “Mikkyo” fu fondato da Kobo Daishi nel IX secolo. Il monastero riunisce più di 120 templi e ogni anno accoglie un milione di pellegrini che vi giungono per dedicarsi al raccoglimento spirituale. Visita del tempio principale Kongobuji (patrimonio UNESCO) e di tutto il complesso monastico. Pranzo libero. Sistemazione in uno dei templi con cena vegetariana e pernottamento in shukubo, il tipico dormitorio del tempio (Muryoko-in o similare, camere in stile giapponese con bagni e toilet in comune).
15° giorno
Monte Koya – Osaka – partenza
Prima colazione e partenza con treno espresso per la stazione ferroviaria di Nanba. Proseguimento in metropolitana per Osaka. La città più antica del Giappone, si è sviluppata attraverso il commercio e gli scambi con paesi stranieri. Oggi è il secondo più importante centro industriale e commerciale del paese dopo Tokyo. Osaka è anche considerata un attivo centro culturale ed è inoltre famosa in tutto il mondo per l’ottima cucina. Pranzo tipico giapponese in ristorante locale. Pomeriggio libero, consigliata la visita al quartiere di Umeda con la salita al 39° piano dell’Umeda Sky Building per osservare il panorama sulla metropoli. Alcune camere in day use sino alle 18h00 per cambiarsi (una camera ogni 3-4 persone presso l’hotel New Hankyu Osaka o similare), cena libera e trasferimento all’aeroporto con bus navetta in tempo utile per la partenza con il volo di linea Turkish Airlines delle 22.30. Pernottamento a bordo.
16° giorno
Italia
Arrivo a Istanbul al mattino presto e proseguimento in coincidenza per Milano Malpensa.

Altre informazioni:
Trasporti – Si utilizzano treni proiettile (alta velocità) e treni espresso in 2° classe, minibus privati e mezzi di trasporto pubblico come specificato nel programma. Guida giapponese di lingua italiana con 6-8 partecipanti e accompagnatore italiano (Marino Keller) a partire da 9 partecipanti.
Pernottamenti – in hotel di categoria standard, 2 notti in hotel con camere in stile giapponese ad Hakone e Miyajimaguchi, 1 notte in shukubo nel monastero del Monte Koya.

Clima:
– Il clima del Giappone è abbastanza simile a quello dell’Italia perché l’arcipelago è compreso tra il 45° e il 30° parallelo. Nei mesi primaverili e autunnali temperature diurne medie di 20°-25° e notturne di 10°-15°. Nei mesi estivi (luglio e agosto) l’aria calda e umida che giunge dal Pacifico determina temperature elevate (30°-35°) e un forte tasso di umidità in tutto il paese.
Abbigliamento – Leggero e confortevole per il giorno, capi pesanti per la notte nei mesi primaverili e autunnali. Un k-way, scarpe comode e una borsa per trasportare il bagaglio necessario per 2/3 giorni quando sono previsti i trasferimenti in treno.

Disposizioni sanitarie:
Non è richiesta alcuna vaccinazione. L’organizzazione dispone di un pronto soccorso.

Caratteristiche del viaggio e grado di difficoltà: Viaggio di spiccato interesse culturale. Itinerario non impegnativo che richiede un minimo spirito di adattamento per i frequenti trasferimenti con mezzi di trasporto pubblico, formula però che allo stesso tempo consente di avere un maggiore contatto con la realtà del paese, e il pernottamento in shukubo nel monastero del Monte Koya.

QUOTAZIONE PER PERSONA con partenza da Milano Malpensa:

  • € 4.960 base 12-14 partecipanti, con guida locale in italiano e ns accompagnatore
  • € 5.190 base 10-11 partecipanti, con guida locale in italiano e ns accompagnatore
  • € 5.380 base 9 partecipanti, con guida locale in italiano e ns accompagnatore
  • € 5.380 base 6-8 partecipanti, con guida locale in italiano

Da aggiungere:

  • supplemento singola: € 830,00
  • tasse aeroportuali e security surcharge € 470,00 (circa)(*)
  • copertura assicurativa “all inclusive” (assistenza sanitaria, rimborso spese mediche, bagaglio, infortuni, “rischio zero”) incluse spese amministrative € 85,00
  • assicurazione annullamento viaggio facoltativa comprensiva dell’assicurazione integrativa medico/bagaglio 4%
  • assicurazione integrativa facoltativa medico/bagaglio (per aumentare da € 15.000 a € 55.000 il rimborso delle spese mediche in loco e da € 750,00 a € 1.500 il rimborso bagaglio) € 45,00
  • costo individuale gestione pratica € 80,00

La quota comprende:
Voli di linea Turkish Airlines in classe economica, guida locale di lingua italiana e accompagnatore dall’Italia (Marino Keller) a partire da un minimo di 9 partecipanti, trasporti con treni, minibus privati e mezzi pubblici, i pernottamenti in hotel, pasti come specificato nel programma, gli ingressi ai Parchi Nazionali, ai musei, ai monumenti, dossier informativo sul paese.

La quota NON comprende:
i pasti non inclusi, le bevande, le eventuali tasse aeroportuali in partenza dal Giappone, le mance, gli extra personali, assicurazione contro le penalità di annullamento viaggio (facoltativa), tutto quanto non espressamente specificato.

N.B
. La quotazione è calcolata con il valore del rapporto Yen / Euro = 0,0097 delle tariffe e delle tasse aeree in vigore nel mese di Ottobre 2012. In caso di oscillazioni del cambio di +/- 3% a 20 giorni dalla data di partenza, sarà effettuato un adeguamento valutario.
Milano, 16.10.2012 n. 1