27 dicembre 2019 - 06 gennaio 2020

Banc D’Arguin e Biblioteche del Sahara | MAURITANIA

Itinerario in 11 giorni

Terra degli Uomini, così la definiva all’inizio del ‘900 Saint Exupery, l’autore del Piccolo Principe. È in Mauritania che l’aereo del Piccolo principe atterra in emergenza, è da quelle dune di sabbia che il bambino racconta del suo amore per un’unica, solitaria e irripetibile rosa.

Le alte creste di sabbia si inseguono fino al mare ed “entrano” nelle onde dell’Oceano.

Da lontano, in mezzo alle dune, già si sente il possente, cadenzato rumore del mare. Percorsi che corrono tra il mare e le alte dune oro ricoperte da milioni di conchiglie “suonano”, continuamente catturate, inghiottite e restituite dalle onde dell’Atlantico ed ecco il Banc d’Arguin: imbarcazioni dai colori vivaci si destreggiano con maestria tra le onde, in alcuni periodi dell’anno, lo spettacolo, unico, della pesca da terra con l’aiuto dei delfini.

Solcare l’Oceano in una riserva ornitologica dichiarata Patrimonio Unesco dell’umanità.

Un Paese di contrasti la Mauritania: deserto e oasi, oceano e brousse, terra e acqua, nomadi…

Le oasi: macchie verde smeraldo e densi palmeti si aprono improvvisi in orride gole, i panorami grandiosi e aspri, fra tavolati ricchi di bagliori delle montagne dell’Adrar, la città santa di Chinguetti ci porta tracce di una civiltà importante, potente e colta.

PROGRAMMA DETTAGLIATO

 

1° giorno 
Partenza dall’Italia con volo di linea per Nouakchott via Casablanca

Partenza dall’Italia con volo di linea per Nouakchott via Casablanca. Arrivo in tarda serata nella capitale maura. Accoglienza in aeroporto e trasferimento privato in hotel.

Pernottamento (Royal Suites Hotel )

Indirizzo: Centre Ville Près de l’Hopital National, Nouakchott, MauritaniaL’hotel offre una piscina, una spa e una palestra. È disponibile il servizio wifi e ogni camera è dotata di tv, aria condizionata e minibar. Queste caratteristiche ne fanno una delle migliori soluzioni disponibili in città.

Tel: +222 45 25 55 00

 

2° giorno  
Nouakchott – Valle Blanche (330 km 6 ore circa)

Dopo la prima colazione partenza verso est in direzione della Vallée Blanche che si presenta come una lunga catena di montagne delle quali oramai spuntano solo le cime. Le dune inondano tutta la valle, poggiandosi sui fianchi di questi rilievi, ai margini di questo mare di sabbia, la vegetazione superstite dimostra l’esistenza, non distante nel tempo, di una vastissima e rigogliosa oasi. Sistemazione del campo tra le dune, e tempo libero a disposizione per l’esplorazione dell’area. Cena sotto le stelle e pernottamento in tenda.

 

3° giorno 
Mheirith – Terjit – Chinguetti (90 km 3 ore circa)

Prima colazione e partenza per l’oasi di Terjit, nata in prossimità di una fonte che riempie molti pozzi. L’oasi è una vera e propria sorpresa da scoprire a piedi, una piccola cascata con acqua bassa ci può accogliere per rinfrescarsi un po’, oppure si può approfittare di una grande vasca in muratura dove fare un bagno (a volte viene svuotata per pulizia e manutenzione) Dopo pranzo partenza per la mitica Chinguetti, che raggiungeremo attraverso paesaggi mozzafiato, passando per uno dei luoghi più suggestivi, il Passo d’Amogjiar, dove alle enormi falesie si alternano canyons vertiginosi. Cena e pernottamento in auberge.

NOTA BENE: la capacità ricettiva degli auberge è molto limitata quindi, a seconda del numero di partecipanti, il gruppo potrebbe essere suddiviso tra due differenti auberge. Il vostro capo spedizione deciderà per la migliore soluzione possibile.

 

4° giorno 
Chinguetti – Ouadane (150 km 3 ore circa)

Dal 1700 Chinguetti è un importante luogo di culto e di cultura islamici dove si raccolsero famosi esegeti, grammatici, linguisti. Antica capitale dei Mauri nel suo periodo di massimo splendore, arrivò a contare fino a 20.000 abitanti; insieme a Marrakech e Timbuctu, era il punto di arrivo e di partenza delle leggendarie carovane del sale. Sicuramente un luogo avvolto da un aurea mistica, fondata forse verso il x° secolo, la cittadina presenta oggi due agglomerati separati dal letto dell’oued omonimo, la moschea del ‘400 è l’unico palazzo ancora agibile nella città vecchia, detta Le Ksar, dominata dalla massa imponente del minareto, è senza dubbio uno dei monumenti più antichi della Mauritania. Suggestivi gli orti, il palmeto, il vecchio fortino, le viuzze tra le case invase e sommerse dalla sabbia. Dopo la colazione in auberge, visita della città e di due biblioteche. Solo a Chinguetti sono circa 3000 i volumi conservati: quasi quanto il numero dei suoi abitanti! Molti di questi volumi, hanno un valore inestimabile (di fatto la loro vendita è proibita sia dalla legge tradizionale sia dal codice penale), ma il loro vero valore è che testimoniano un’identità culturale tanto profonda che neppure le difficoltà del sopravvivere quotidiano fanno scordare. Le difficili condizioni di vita, la povertà, la scarsità dell’acqua, la sabbia che avanza invadendo i palmeti e le grandi acacie dalle radici scoperte sono oggi i tratti ambientali caratteristici dell’altipiano di Chinguetti. Gli abitanti variano tra i 4.000 e i 6.000, a seconda delle stagioni, dato che esiste ancora un nomadismo pastorale che costringe le famiglie ad abbandonare l’altipiano durante la stagione secca, per portare il bestiame, capre e cammelli, a pascolare verso il Sud. Oltre alla pastorizia, l’economia locale è legata alla produzione dei datteri, venduti anche nel resto del Paese, e, in tempi più recenti, alla presenza turistica. Terminate le visite, partenza per Ouadane. Pranzo lungo la via e sistemazione del campo fuori città. Cena e pernottamento in tenda.

 

5° giorno e 6° giorno 
Ouadane – Guelbe El Richat – El Beyyed – Sebka Chemcham (140 km 5 ore + 140 km 5 ore circa)

Prima colazione e inizio delle visite. La città fantasma di Ouadane è una distesa di rovine, ma che rovine! Pietre dai riflessi rosati e fiammeggianti coprono la collinetta per 2 chilometri in lunghezza e 150 metri in altezza. Ai suoi piedi, le palme formano un basamento su cui l’edificio sembra galleggiare. Subito dopo si riparte attraversando il Guelb-er-Richat. Chiamata anche Occhio del Sahara, è una struttura circolare spettacolare, somigliante ad una grande ammonite con un diametro di circa 40 chilometri. Inizialmente fu interpretata come il cratere di un meteorite, a causa della sua forma circolare, ma oggi si pensa che sia un rialzo simmetrico, messo a nudo dall’erosione. La traversata prosegue prima su terreno roccioso poi su sabbia sino al piccolo villaggio di El Beyyet, nei dintorni del quale verrà allestito il campo. Il giorno dopo, visita a qualche incisione rupestre nella zona e proseguimento e posa del campo alle prime dune all’entrata della Sebka Chemcham.

 

7° giorno 
Sebka Chemcham – Atar – Ben Amera (260 km 5 ore circa)

Ci dirigiamo in direzione di Atar, capoluogo della regione montana dell’Adrar sulla strada carovaniera per il Marocco. La città vanta una delle moschee più antiche di tutta la Mauritania (1674, ma oggi la vedremo solo dall’esterno e completamente rinnovata). Passeggiata per il mercato cittadino. Proseguimento verso Ben Amera, un monolite di 400 metri di altezza, secondo al mondo dopo quello di Ayers Rock in Australia. La leggenda legata a questa roccia narra di un adulterio. Tornato da un viaggio, Ben Amera si accorge del tradimento della moglie Aisha. Senza sentir ragioni la donna viene ripudiata insieme ai figli e alla serva, allontanandoli per sempre. Poco più avanti ecco la rappresentazione di questa storia: la forma in pietra di Aisha e più in basso i resti pietrificati dei suoi bambini. Alla fine degli anni 90’, per festeggiare l’arrivo del terzo millennio, il governo della Mauritania chiese a degli artisti provenienti da tutto il mondo di scolpire queste rocce per rappresentare simboli quali la pace e la fratellanza, il sole.

Pranzo picnic lungo il tragitto. Sistemazione al campo in tende ad igloo. Cena e pernottamento al campo.

 

8° giorno  
Ben Amera – Parco nazionale di Banc d’Arguin (400 km 9 ore circa)

Lunga giornata di discesa verso sud, prima costeggiando i binari ferroviari dove una stretta linea nera si disegna tra le dune chiare. Proseguimento verso la costa fino a raggiungere il Parco nazionale del Banc d’Arguen, Patrimonio dell’UNESCO. Sistemazione in campo tendato fisso con bagni in comune nella zona di Arkeiss (tende maure dove non è garantita la sistemazione in singola), pensione completa con pranzo picnic. Il campo è spartano ma situato in un ottima posizione, nei pressi della spiaggia, per passeggiate e bagni.

 

9° giorno  
Parco nazionale di Banc d’Arguin (70 km 2 ore circa)

Il Parco Nazionale del Banc d’Arguin nasce negli anni ’70 e si tratta di una vasta area della costa settentrionale della Mauritania. Le dune del Sahara giungono fino all’Atlantico, dando vita ad un contrasto spettacolare tra la sabbia bianca e gialla e il mare blu! Prima colazione e breve trasferimento al villaggio di Iwik, dove ci imbarcheremo per un’escursione in barca. La navigazione avverrà a vela o a remi, rispettando le regole del parco e le tradizioni locali. Il Banc d’Arguin è habitat ideale per svariate specie di uccelli marini dell’emisfero australe e boreale, come gabbiani, cormorani, pellicani e fenicotteri. Questi si radunano in alcuni periodi dell’anno proprio qui, sulla costa atlantica, per svernare e perché è uno dei tratti più pescosi dell’Atlantico. Nel Banc d’Arguin si trovano diversi villaggi di pescatori Imraguen, che anticamente si sono stabiliti in questa zona. I Mauri invece, essendo nomadi, non praticavano la pesca e questo ha reso possibile agli Imraguen di ritagliarsi un loro spazio e di basare la loro sussistenza sulle tradizionali tecniche di pesca.

Pernottamento al campo. Cena e pernottamento.

 

10° giorno 
Banc d’Arguen – Nouakchott (280 km 4 ore circa)

Il giorno successivo, marea permettendo, guideremo verso la capitale lungo la battigia. Posata la prima pietra il 5 marzo 1958, Nouakchott ha cominciato ad essere edificata a partire dal 1960 e non presenta un grande interesse architettonico. Ma al porto l’arrivo dei pescatori è uno spettacolo unico: gli uomini che pagaiano come forsennati per vincere il risucchio delle correnti e rientrare, la folla che si accalca attorno alle piroghe, i quintali e quintali di pesce fresco e guizzante, il mercatino animatissimo e colorato che subito viene improvvisato. Tempo a disposizione permettendo visiteremo il mercato dell’artigianato: tappeti di lana di cammello e montone, stuoie, oggetti e gioielli, cofanetti intarsiati. Sistemazione in hotel e, dopo cena, qualche ora di riposo prima del volo.

Pernottamento (Royal Suites Hotel )

Indirizzo: Centre Ville Près de l’Hopital National, Nouakchott, MauritaniaL’hotel offre una piscina, una spa e una palestra. È disponibile il servizio wifi e ogni camera è dotata di tv, aria condizionata e minibar. Queste caratteristiche ne fanno una delle migliori soluzioni disponibili in città.

11° giorno 
Rientro in Italia

Sveglia notturna e trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro, via Casablanca. Arrivo in Italia nel pomeriggio e fine dei servizi.

 

BENE A SAPERSI PRIMA DELLA PARTENZA

 

Trattasi di un viaggio spedizione ove il focus non è nell’accommodation e nel comfort bensì nel voler essere in certi luoghi e nel voler vivere certe esperienze uniche: le notti al campo sono in campi tendati mobili con tende igloo (richiesti il sacco a pelo e la partecipazione dei clienti nel montaggio e smontaggio delle tende) e materassino. I pernottamenti nei campi tendati “mauri” sono molto modesti, si tratta di grandi tende maure dove non è assicurata la sistemazione in singola e dove non esistono servizi privati. L’acqua può non essere presente

I campi, le tende igloo

La vita al campo permette un contatto diretto con la natura, gli autoctoni e all’interno del gruppo. Non è necessario avere precedenti esperienze di campeggio né un particolare spirito di avventura per “affrontare” le notti in uno dei nostri campi. La motivazione culturale e la coscienza della necessità di adattarsi sono sufficienti a superare eventuali piccole difficoltà. In alcune destinazioni l’acqua è un bene prezioso che non può essere usato oltre il necessario. Non mancherà mai l’acqua da bere, perfettamente potabile o potabilizzata, né un minimo di acqua per la vostra toilette

L’attrezzatura e l’equipaggiamento

L’organizzazione fornisce ai partecipanti tutto il materiale da campo nei viaggi in cui è previsto, ad eccezione del sacco a pelo, oggetto troppo personale per poter essere condiviso

Sicurezza, igiene e sanità

Tutti gli itinerari sono rigorosamente preparati per garantire la massima sicurezza. Gli inconvenienti sono in genere dovuti a mancanza di attenzione e, soprattutto, alla trasgressione delle regole di prudenza. Con gli stessi criteri abbiamo considerato e segnalato tutto ciò che riguarda l’igiene nei Paesi visitati: fare le profilassi quando richieste, bere solo l’acqua fornita dall’organizzazione o quella in bottiglie sigillate, evitare di bagnarsi in luoghi sconsigliati dall’accompagnatore o dalle guide. I viaggi sono difficili solo quando non si affrontano con una buona preparazione. Vi invitiamo a portare i farmaci di prima necessità ai quali siete abituati o che state assumendo al momento del viaggio.

  • Viaggio in regioni poco battute, occorre preventivare eventuali disguidi e ritardi
  • I trasferimenti sono effettuati con auto fuoristrada 4×4 Toyota Hilux dove trovano posto 3 passeggeri più l’autista – posto finestrino garantito
  • Il chilometraggio e il tempo di percorrenza tra una località e l’altra sono indicativi e possono variare da un viaggio all’altro a seconda della pista scelta dal capospedizione, dal numero di macchine, dalle soste e dagli eventuali insabbiamenti
  • Gli insabbiamenti, vanno visti come una componente del viaggio spedizione e non come uno scomodo imprevisto.
  • Per ragioni tecnico-operative l’itinerario potrà essere invertito o modificato dalla guida sul posto se ritenuto necessario e nell’interesse del gruppo
  • A Chinguetti: la capacità ricettiva degli auberge è molto limitata quindi, a seconda del numero di partecipanti, il gruppo potrebbe essere suddiviso tra due differenti auberge. Il vostro capo spedizione deciderà per la migliore soluzione possibile
  • A Nouakchott: abbiamo selezionato un hotel 5* che rappresenta la migliore soluzione possibile. Nonostante ciò, bisogna considerare il livello di servizio e di manutenzione nel contesto in cui ci si trova: non potrà pertanto essere paragonato a strutture occidentali dello stesso livello
  • Durante la spedizione i pasti saranno freddi a mezzogiorno (insalate miste con cibi freschi ed in scatola e cucinati al campo la sera (un primo, un secondo, frutta, caffé o té). Lungo la costa se possibile sarà acquistato del pesce fresco che sarà cucinato dal nostro cuoco. Vengono sempre utilizzati tavoli e sedie.
  • IMPORTANTE: il bagaglio deve essere in borsoni/sacche morbide, non saranno accettate sopra/a bordo delle vetture valige rigide per nessun motivo.

Telefonia

E’ un aspetto che può rapidamente variare. Cellulari italiani: verificarne col proprio gestore possibilità di utilizzo e costi all’estero. Telefonare dagli hotel è possibile, ma caro. E’ diffuso, e da noi consigliato, l’uso di schede telefoniche reperibili in loco.

Carte di credito

Sono accettate le più diffuse nei grandi hotel e grossi centri commerciali.

Corrente e prese elettriche

Pasti e bevande

Durante i trasferimenti i pasti si consumano in ristoranti locali che possono servire anche piatti tipici del posto. Molte cene sono in hotel o ristorante. Gli orari dei pasti potranno non coincidere con le ore canoniche, per non essere costretti a conformare il programma in funzione di questi.

Fotografare

Non si possono fotografare postazioni militari, di controllo e ogni persona in divisa. Consigliamo la dovuta sensibilità se s’intenda fotografare anche persone comuni. Nel caso si riscontri una qualche contrarietà, l’atteggiamento più opportuno è manifestare un cenno di scuse e riporre la macchina fotografica nella sua custodia.

 

Quota Individuale di partecipazione da Milano
Minimo 8 partecipanti € 2.530,00

Con Capo Spedizione Kel 12 e guida-autista parlante francese.

Massimo 12 partecipanti

Supplementi per persona

Supplemento singola € 170,00
Tasse aeroportuali/fuel surcharge € 350,00
Alta stagione voli 01/12/2018 – 10/01/2019 € 100,00
Suppl. partenza da altre città (su richiesta e soggetto a disponibilità) € 150,00

 

Quota di gestione pratica € 80,00

 

Organizzazione tecnica Kel 12 Tour operator s.r.l.

Quota di gestione pratica € 80,00

 

Scheda Tecnica

A) Ogni nostro programma di viaggio riporta il tasso di cambio utilizzato per il calcolo delle quote e la percentuale pagata in valuta estera. Ogni programma di viaggio riporta altresì la validità dello stesso.

B) Le modalità e le condizioni di sostituzione del viaggiatore sono disciplinate dall’art. 39 del Codice del Turismo.

C) Richieste di variazioni alle pratiche o ai servizi già confermati potrebbero comportare costi aggiuntivi.

D) Al viaggiatore che receda dal contratto di viaggio prima della partenza, al di fuori delle ipotesi elencate al comma 1 dell’art. 10 delle condizioni generali di contratto di viaggio o nel caso previsto dall’art. 7 comma 2, indipendentemente dal pagamento dell’acconto di cui art. 7 comma 1, sarà addebitato l’importo della penale nella misura indicata qui di seguito:

– 10% fino a 45 giorni di calendario prima della partenza;

– 20% da 44 a 31 giorni di calendario prima della partenza;

– 30% da 30 a 18 giorni di calendario prima della partenza;

– 50% da 17 a 10 giorni di calendario prima della partenza;

– 75% da 9 giorni di calendario a 3 giorni lavorativi (escluso comunque il sabato) prima della partenza;

– 100% dopo tali termini.

Salvo diverse indicazioni presenti nel programma di viaggio.

Nessun rimborso sarà accordato a chi non si presenterà alla partenza o rinuncerà durante lo svolgimento del viaggio stesso.

Rimarrà sempre a carico del viaggiatore il costo individuale di gestione pratica, il corrispettivo di coperture assicurative ed altri servizi eventualmente già resi.

Il calcolo dei giorni per l’applicazione delle penali di annullamento inizia il giorno successivo alla data di comunicazione della cancellazione e non include il giorno della partenza.

La copertura assicurativa è un prerequisito alla conclusione del contratto.

 

Assicurazione

Ciascun passeggero all’atto della prenotazione sarà tenuto ad effettuare il pagamento del premio assicurativo relativo al costo individuale del viaggio, cosi come determinato dalla tabella premi seguente:

 

Costo individuale del viaggio fino a Premio individuale
€     500,00 € 24,00
€  1.000,00 € 40,00
€  2.000,00 € 68,00
€  3.000,00 € 98,00
€  4.000,00 € 128,00
€  5.000,00 € 159,00
€  6.000,00 € 190,00
€  7.000,00 € 200,00

 

 

Le condizioni di polizza sono riportate sul sito www.kel12.com e riguardano sia l’assicurazione medico-bagaglio che l’assicurazione che copre dal rischio delle penali di annullamento.

Il possesso dell’assicurazione è requisito indispensabile per l’effettuazione del viaggio.

N.B: dal 1° ottobre 2018 Tour Operator e agenzie di viaggio non posso emettere assicurazioni con un valore del premio individuale superiore a euro 200,00. In questi casi il viaggiatore dovrà provvedere direttamente alla stipula della polizza necessaria all’iscrizione al viaggio assistiti dalla propria agenzia di viaggio.

 

Questi prezzi sono ancorati al rapporto di cambio (1 Euro= 1,15 USD) e possono essere soggetti ad adeguamento valutario (valgono le condizioni di vendita da catalogo).

La percentuale delle quote pagate in valuta estera è del 55% del prezzo del viaggio

 
Prenota Senza Pensieri. Tutela il prezzo del viaggio da eventuali adeguamenti valutari.

Modalità:

  • In fase di prenotazione dovrai comunicare la volontà di aderire al “Prezzo bloccato”;
  • Potrai così conoscere da subito l’importo forfettario richiesto a copertura dell’adeguamento valutario, che normalmente viene comunicato fino a 21 giorni prima della partenza;
  • Ovviamente il “Prezzo bloccato” è facoltativo. Decidendo di non aderire gli eventuali adeguamenti ti verranno comunicati fino a 21 giorni dalla partenza;
  • Il Blocco Prezzi può essere applicato solo alle prenotazioni effettuate fino a 45 giorni prima della partenza.

 

LA QUOTA COMPRENDE:

  • trasporto aereo A/R da Milano con volo di linea in classe economica
  • trasferimenti da e per l’aeroporto in Mauritania
  • trasporti interni con vetture 4×4 – 3 passeggeri per auto, posto finestrino garantito
  • sistemazione in hotel 5* a Nouakchott
  • sistemazione in auberge locale a Chinguetti (1 notte)
  • sistemazione in campi tendati fissi (tende maure) al Banc d’Arguin (2 notti)
  • sistemazione in campo tendato mobile (tende ad igloo) a Ben Amera, El Beyyed, Ouadane e Valle Blanche (4 notti)
  • trattamento di pensione completa
  • Acqua potabile e acqua per lavarsi durante tutto il tour
  • Capo spedizione Kel 12 dall’Italia al raggiungimento del minimo partecipanti

 

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • tasse aeroportuali, fuel surcharge
  • visto ottenibile all’arrivo (55 euro)
  • le bevande
  • le mance (circa 50 euro per tutto il tour)
  • il facchinaggio
  • le eventuali tasse estere d’imbarco
  • tutto quanto non espressamente indicato nel programma e ne “la quota base comprende”
Partenza Rientro Stagionalità Note
13/02/2019 (mercoledì) 23/02/2019 (sabato)
11/04/2019 (giovedì) 21/04/2019 (domenica)
23/10/2019 (mercoledì) 02/11/2019 (sabato)
28/11/2019 (giovedì) 08/12/2019 (domenica)
27/12/2019 (venerdì) 06/01/2020 (lunedì)

 


Informazioni pratiche Mauritania

FORMALITA’

Per i cittadini italiani è richiesto il passaporto individuale valido per almeno sei mesi dalla data di ingresso nel Paese, debitamente firmato e con almeno due pagini libere.

Per l’ingresso in Mauritania è richiesto il visto consolare che dal mese di ottobre 2014 è ottenibile in loco all’arrivo in aeroporto. La procedura prevede l’invio tramite Kel12 della scansione a colori del passaporto; il rilascio del materiale del visto avviene all’arrivo in aeroporto tramite la presa in loco delle impronte digitali e il pagamento dei diritti dovuti. Il costo del visto è di 55 euro. Ogni partecipante è tenuto a controllare personalmente la validità del proprio passaporto (che non deve scadere entro sei mesi dalla data di ingresso nel Paese), la presenza di almeno due pagine libere e che il passaporto sia firmato. Si consiglia di avere sempre con sé una copia conforme all’originale del passaporto e tenerla separata dal documento. Si fa presente che l’organizzazione non si assume alcuna responsabilità nel caso di impossibilità a partire o ad entrare nel paese di destinazione a causa di documenti non corretti. L’importazione di bevande alcoliche è strettamente proibita.

È inoltre possibile ottenere il visto in Italia presso il consolato a Roma, previo pagamento dei diritti dovuti, inviando il passaporto, l’apposito modulo, 2 foto tessere a colori recenti. L’ottenimento del visto ha tempistiche abbastanza rapide: 3 giorni lavorativi (da calcolare almeno una settimana per spedizione andata/ritorno all’agenzia di ottenimento visti di Roma).

Nel passaporto non devono figurare visti di Israele.

 

DISPOSIZIONI SANITARIE

Nessuna vaccinazione obbligatoria è richiesta per l’ingresso nel paese per soggiorni inferiori ai 15 giorni. Per soggiorni superiori ai 15 giorni o per chi provenisse da zone infette è obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla. La profilassi antimalarica è consigliata. L’organizzazione dispone di un pronto soccorso con i medicinali di prima necessità; si raccomanda però di portare con sé nel bagaglio a mano le medicine di uso personale. Consigliati collirio e antidiarroici.

Inoltre, è consigliato bere solo acqua e bibite in bottiglia senza l’aggiunta di ghiaccio; utilizzare acqua bollita o minerale anche per l’igiene orale e consumare cibi ben cotti, inclusi ortaggi e verdure.

 

CLIMA

Il Sahara è una regione climatica a carattere tropicale caldo-arido con precipitazioni scarsissime ed irregolari. Nonostante la fortissima insolazione diurna che eleva la temperatura del suolo e dell’aria (prevedere l’uso di creme solari ad elevato fattore di protezione e creme idratanti), il bassissimo tasso di umidità relativa (intorno al 15%) consente un rapido adeguamento fisiologico. Durante l’inverno (novembre-febbraio) le giornate sono piacevolmente temperate, mentre le notti, specialmente in dicembre e gennaio, sono fredde. Lungo la costa regna un vento costante che addolcisce il clima prettamente sahariano, influenzando così in parte anche le temperature delle regioni interne. Le sporadiche piogge si verificano nel sud del Paese tra giugno ed ottobre, che è anche il periodo più umido. Al nord non piove praticamente mai. La vera stagione delle piogge va da luglio a settembre e si sviluppa pressoché al Sud, presentandosi come piogge torrenziali ma di breve durata.

 

                          Temperature (C°)              Umidità (%)              Piovosità        

 

                                 Max     Min                  am       fm                   mm     

 

Gen                          29        14                   51        31                      0

Feb                           31        15                   54        30                    3

Mar                           33        17                   65        30                   0

Apr                           32        18                   68        32                   0

Mag                          34        20                   73        35                  0

Giu                           33        23                   79        48                    3

Lug                           32        24                   85        63                   13

Ago                          32        24                   88        69                   105

Set                           34        24                   85        59                   23

Ott                            32        11                   73        41                     10

Nov                           32        18                   64        35                   3

Dic                            38        13                   58        34                   0

 

 

ABBIGLIAMENTO CONSIGLIATO

Per quanto riguarda gli indumenti personali, si consiglia un abbigliamento informale e “stile a cipolla”. Consigliati abiti pratici e leggeri per il giorno (camicie di cotone, pantaloni lunghi di tela, calzature comode) e capi più pesanti come maglioni/pile, giacca in goretex, berretta in lana, foulard e calze per le sere e le mattine in inverno (nel deserto la temperatura può scendere fino a 0-5° C). Gli hotels non richiedono alcun abbigliamento elegante.

Per i viaggi che prevedono pernottamenti in tenda, da non dimenticare: occhiali da sole – cappellino ‑ torcia elettrica con batteria e lampadina di ricambio – asciugamano – borraccia ‑ nastro adesivo ‑ farmacia personale ‑ carta igienica ‑ salviette igieniche ‑ creme solari di protezione ‑ crema idratante – burro di cacao per labbra – memo card di riserva – sveglia – materiale da toeletta – zainetto per necessità giornaliere – un costume per il bagno nell’oceano.

Nel preparare il bagaglio, eliminate il superfluo (pesatelo prima di partire) e proteggete con sacchetti di plastica gli indumenti di ricambio (prima o poi la sabbia si infila nelle borse).

 

FUSO ORARIO

Ora solare:

Italia GMT+ 1 / Mauritania GMT. Per esempio: Italia 12.00 / Mauritania 11.00.

Ora legale:

Italia GMT+ 2 / Mauritania GMT. Per esempio: Italia 12.00 / Mauritania 10.00.

Quindi nel periodo in cui vige l’ora solare la differenza è di – 1 ora, mentre quando vige l’ora legale – 2 ore.

 

VALUTA

La valuta in corso in Mauritania è l’Ouguiya

Preghiamo i viaggiatori di munirsi di Euro, in quanto moneta già accettata in loco. Le Carte di credito internazionali non sono utilizzabili.

L’importazione e l’esportazione di valuta locale sono proibite. Per la valuta straniera non ci sono restrizioni, ma è obbligatorio dichiararne l’ammontare in entrata nel Paese; dietro presentazione di tale dichiarazione, è possibile esportare la valuta per l’ammontare massimo dichiarato. Si consiglia di conservare le ricevute dei cambi effettuati, spesso richieste in dogana per giustificare spese e acquisti.

 

DISPOSIZIONI DOGANALI IN LOCO

Nessuna limitazione particolare tranne quelle normalmente vigenti in tutti i paesi.

Al momento dell’ingresso in Nicaragua si pagano 10 USD cad.

 

LINGUA

La lingua ufficiale è l’arabo. Il francese è comunque parlato in quasi tutto il paese.

 

RELIGIONE

Ben il 99,84% degli abitanti professa la religione islamica, soprattutto nella confessione sunnita. La costituzione sancisce la Mauritania come una repubblica islamica, e decreta l’Islam come la religione dei cittadini dello Stato. Il governo limita la libertà di religione. La professione di una differente religione è tollerata, con limitazioni nel proselitismo e nella diffusione di materiale religioso. Comunque, i rapporti con le piccole comunità non musulmane sono generalmente pacifici. In Mauritania esistono piccole comunità di cattolici e altri cristiani, oltre a qualche sparuto gruppo di ebrei.

Nel corso delle ricorrenze musulmane quali il Ramadan e l’Aid el Kebi, potranno esserci inconvenienti e ritardi. Lo stesso potrà capitare nel corso di festività civili. La nostra organizzazione cercherà di ovviare il più possibile a questi eventuali problemi; pur tuttavia se si desidera viaggiare in quei periodi consigliamo una certa dose di pazienza e comprensione per un tipo di vita diverso dal vostro.

 

PREFISSI TELEFONICI

Per telefonare dall’Italia alla Mauritania: comporre il prefisso internazionale 00222 seguito dall’indicativo interurbano senza lo zero e numero dell’abbonato.

Per telefonare in Italia dalla Mauritania: comporre il prefisso internazionale 0039 seguito dal numero dell’abbonato.

Esiste copertura per i cellulari GSM nelle principali città. Si raccomanda un uso moderato del proprio cellulare nel rispetto degli altri partecipanti.

 

CINE/FOTO

In Mauritania non esistono limitazioni per cineprese, apparecchi fotografici di qualsiasi tipo o videocamere. Si raccomanda vivamente di portare con sé un buon numero di pellicole/memocard e pile di scorta, dato che in loco il materiale sensibile è di difficile reperimento. Si consiglia di utilizzare sacchetti di plastica per la protezione degli apparecchi dalla polvere/sabbia. Ricordiamo che nella maggioranza dei paesi africani è tassativamente proibito fotografare i seguenti soggetti: aeroporti, installazioni e automezzi militari, edifici governativi, ponti, militari in divisa. In ogni caso vi consigliamo di chiedere all’accompagnatore, all’inizio del viaggio, il comportamento da adottare riguardo alla fotografia

 

VOLTAGGIO

In Mauritania il voltaggio in uso è 220V.

Prese Elettriche Utilizzate:

Presa Elettrica Tipo C

Spina Elettrica Tipo C

 

CUCINA

I pasti a mezzogiorno saranno organizzati come picnic (a base di insalate di verdure fresche, scatolame, frutta) e cucinati al campo dallo staff la sera (un primo, un secondo, frutta, caffè o thè). Nella capitale i pasti sono previsti al ristorante o in hotel.

La cucina è tipicamente araba con piatti tipici come il cuscus, il meswi e varie tajines, ragù di carne o pesce.. Nei ristoranti principali viene servita cucina francese. Durante il Ramadan è quasi impossibile mangiare al ristorante fatta eccezione per quelli situati nei grandi alberghi dei maggiori centri urbani. Parlando di Mauitania inevitabilmente viene in mente il cous cous.
Il couscous è infatti un piatto che ha origini nord africane, che apparteneva infatti alle antiche popolazioni dei Berberi ed è oggi piatto nazionale per alcuni paesi del Magreb (africa del nord), come Marocco, Algeria, Tunisia e Libia. È molto diffuso in tutto il mondo arabo musulmano, dall’Arabia saudita, alla Giordania e Palestina fino allo Yemen. In questo mondo la tradizione per il cibo e l’ospitalità si fonde con la storia e i riti religiosi. Il couscous è un piatto dalla forte valenza sociale, intorno al quale si riunisce una famiglia o una comunità, che attingono tutti ad un unico grande recipiente, sedendo in cerchio, e spesso pregando prima della consumazione. In genere non si utilizzano posate ma pane non lievitato per servirsi. Con il termine couscous s’intende sia la semola lavorata a granelli sia il piatto unico con carne e verdure. La semola si ottiene lavorando un impasto di acqua e farina di grano duro, fino a ottenere dei granelli di dimensione differente a seconda della finezza della lavorazione, che cotti a vapore hanno una consistenza morbida e un sapore neutro simile alla pasta che si accompagna a sapori intensi e speziati della cucina araba. Ottimo il pesce.

 

ACQUISTI

In Mauritania c’è la possibilità di acquistare: gioielli d’oro in filigrana, e gioielli in legno intarsiato d’ argento: collane, bracciali, anelli e orecchini finemente decorati, tappeti berberi dagli intensi colori, oggetti in cuoio, e terrecotte, e tessuti.

Attenzione: in aeroporto sono in atto importanti restrizioni riguardanti l’esportazione di oggetti preistorici (severamente vietato l’acquisto); sono vietati inoltre l’importazione di alcolici e carne suina.

 

ORARI DI APERTURA DI BANCHE E NEGOZI

Banche domenica / giovedì 8.00 / 16.00
Uffici domenica / giovedi 8.00 / 15.00
Negozi sabato / giovedi

(alcuni anche domenica)

8.00 / 12.00 e 14.00 / 19.00

 

Informazioni generali

 

NORME E SUGGERIMENTI RELATIVI AL VOLO

 Biglietto aereo

Desideriamo portare alla vostra attenzione, che dal 1 giugno 2008, in conformità con le disposizioni IATA (International Air Transport Association: associazione internazionale che rappresenta 240 compagnie aeree e il 94% del traffico aereo internazionale di linea), non si potranno più emettere biglietti aerei cartacei. Questi documenti di viaggio sono stati sostituiti dai biglietti elettronici, gli e-tkt, che garantiscono il metodo più efficiente di emissione e gestione del trasporto aereo, migliorando inoltre il servizio per i viaggiatori.

Cos’è un biglietto elettronico? Un biglietto elettronico (e-ticket o ET) contiene in formato elettronico tutte le informazioni che prima venivano stampate sul biglietto cartaceo. L’unico foglio di cui si ha bisogno è “l’itinerary receipt” (in formato A4) che vi verrà consegnato assieme ai documenti di viaggio e che rappresenta la ricevuta del passeggero e la conferma dell’avvenuta emissione del biglietto aereo. Riporta tutti gli estremi dettagliati dei voli prenotati per vostro conto, il codice di conferma del vettore aereo, il numero di biglietto elettronico emesso e i vostri nominativi come da passaporto. Questo documento dovrà essere custodito con cura e presentato direttamente al banco di accettazione del volo. E’ importantissimo che al momento della prenotazione comunichiate il vostro nome esatto come da passaporto (anche secondo nome o cognome se li avete).

Articoli consentiti in cabina (bagaglio a mano):

  • un bagaglio a mano la cui somma delle dimensioni (lunghezza + altezza + profondità) non superi complessivamente i 115 cm (come previsto dal DM 001/36 del 28 gennaio 1987)
  • una borsetta o borsa porta-documenti o personal computer portatile
  • un apparecchio fotografico, videocamera o lettore di CD
  • un soprabito o impermeabile
  • un ombrello o bastone da passeggio
  • un paio di stampelle o altro mezzo per deambulare
  • articoli da lettura per il viaggio
  • culla portatile/passeggino e latte/cibo per bambini, necessario per il viaggio
  • articoli acquistati presso i “duty free” ed esercizi commerciali all’interno dell’aeroporto e sugli aeromobili
  • medicinali liquidi/solidi indispensabili per scopi medico-terapeutici e dietetici strettamente personali e necessari per la durata del viaggio. Per quanto riguarda i predetti medicinali liquidi è necessaria apposita prescrizione medica
  • liquidi, contenuti in recipienti individuali di capacità non superiore a 100 millilitri o equivalente (es. 100 grammi), da trasportare in una busta/sacchetto/borsa di plastica trasparente, richiudibile, completamente chiusa, di capacità non eccedente 1 litro (ovvero di dimensioni pari, ad esempio, a circa cm 18 x 20) separatamente dall’altro bagaglio a mano.

Nota: i liquidi in questione comprendono acqua e altre bevande, minestre, sciroppi, creme, lozioni e oli, profumi, spray, gel, inclusi quelli per i capelli e per la doccia, contenuto di recipienti sotto pressione, incluse schiume da barba, deodoranti, sostanze in pasta, incluso dentifricio, miscele di liquidi e solidi, mascara, ogni altro prodotto di analoga consistenza. Per busta di plastica/sacchetto trasparente richiudibile deve intendersi un contenitore che consente di vedere facilmente il contenuto, senza che sia necessario aprirlo e che sia dotato di un sistema integralmente sigillante, come zip oppure chiusure a pressione o comunque una chiusura che dopo essere stata aperta possa essere richiusa.

É raccomandabile includere nel bagaglio a mano l’occorrente per la notte e un golf, utili in caso di ritardata consegna del bagaglio all’arrivo. Attenzione invece a non includere coltellino multiuso, forbicine, tagliaunghie, ecc.

 

Bagaglio da spedire a seguito del passeggero

Si consiglia l’uso di lucchetto e di mettere un’etichetta con proprio nome e recapito anche all’interno del bagaglio.

Preghiamo leggere le informazioni date in ogni itinerario poiché le disposizioni spesso sono diverse e limitano ulteriormente il peso per motivi di sicurezza; se si superano i limiti imposti, questo può comportare un costo elevato.

 

Articoli vietati nel bagaglio

  • E’ vietato il trasporto nella stiva dei seguenti articoli:
  • esplosivi, fra cui detonatori, micce, granate, mine ed esplosivi
  • gas compressi (infiammabili, non infiammabili, refrigeranti, irritanti e velenosi) come i gas da campeggio, bombolette spray per difesa personale, pistole lanciarazzi e pistole per starter
  • sostanze infiammabili (liquide e solide) compreso alcool superiore a 70 gradi; sostanze infettive e velenose
  • sostanze corrosive, radioattive, ossidanti o magnetizzanti
  • congegni di allarme
  • torcia subacquea con batterie inserite

 

Modalità di reclamo:

In caso di MANCATA RICONSEGNA/DANNEGGIAMENTO del bagaglio registrato (il bagaglio consegnato al momento dell’accettazione e per il quale viene emesso il “Talloncino di Identificazione Bagaglio”) all’arrivo a destinazione si deve APRIRE UN RAPPORTO DI SMARRIMENTO O DI DANNEGGIAMENTO BAGAGLIO facendo contestare l’evento, prima di lasciare l’area riconsegna bagagli, presso gli Uffici Lost and Found dell’aeroporto di arrivo, compilando gli appositi moduli, comunemente denominati P.I.R – Property Irregularity Report.

 

SMARRIMENTO DEL BAGAGLIO – Se entro 21 giorni dall’apertura del “Rapporto di smarrimento bagaglio” non fossero state ricevute notizie sul ritrovamento, inviare tutta la documentazione di seguito specificata all’Ufficio Relazioni Clientela e/o Assistenza Bagagli della compagnia aerea con la quale si è viaggiato per l’avvio della pratica di risarcimento.

RITROVAMENTO DEL BAGAGLIO SMARRITO – In caso di ritrovamento del bagaglio, entro 21 giorni dalla data di effettiva avvenuta riconsegna, inviare tutta la documentazione di seguito specificata all’Ufficio Relazioni Clientela e/o Assistenza Bagagli della compagnia aerea con la quale si è viaggiato per l’avvio della pratica di risarcimento delle spese sostenute.

Documentazione necessaria per entrambi i casi:

  • il codice di prenotazione del volo in caso di acquisto via internet oppure l’originale della ricevuta in caso di biglietto cartaceo;
  • l’originale del P.I.R rilasciato in aeroporto;
  • l’originale del talloncino di identificazione del bagaglio e la prova dell’eventuale avvenuto pagamento dell’eccedenza del bagaglio;
  • un elenco del contenuto del bagaglio nel caso di bagaglio smarrito;
  • un elenco dell’eventuale contenuto mancante nel caso di bagaglio ritrovato;
  • gli originali degli scontrini e/o ricevute fiscali nei quali sia riportata la tipologia della merce acquistata (in relazione alla durata dell’attesa) in sostituzione dei propri effetti personali contenuti nel bagaglio;
  • indicazione delle coordinate bancarie complete: nome e indirizzo della Banca, codici IBAN, ABI, CAB, numero di C/C, codice SWIFT nel caso di conto estero e nome del titolare del conto corrente; se i suddetti dati non si riferiscono all’intestatario della pratica, specificare anche l’indirizzo di residenza, numero di telefono, numero di fax (se disponibile), l’indirizzo e-mail (se disponibile).

 

Importante – “Partenze da altre città”

La normativa aerea è estremamente complessa e articolata. Riteniamo quindi doveroso darvi alcune indicazioni, confermandovi che, comunque, tutto lo staff addetto alle prenotazioni resta a disposizione per informazioni, consigli, chiarimenti.

Le partenze da “altre città” diverse da quelle pubblicate in catalogo, sono quasi sempre possibili ma, soprattutto se non sono operate dallo stesso vettore della tratta internazionale, seguono disposizioni particolari che è giusto conoscere, anche perché eventuali ritardi/cancellazioni o altro non comportano responsabilità né dei vettori né della Kel12. Eseguiremo tutte le pratiche necessarie per farvi partire nel modo più comodo e dalla città che preferite, ma con le opportune avvertenze e informandovi che, se non esiste un accordo tra la compagnia che opera il volo internazionale e quelle che effettuano la prima tratta, devono essere emessi due biglietti differenti e questo comporta a volte la necessità di un doppio imbarco dei bagagli. Informandovi inoltre che la perdita del volo internazionale non comporta riprotezione, rimborsi o assunzione delle eventuali spese di hotel da parte della compagnia aerea e di Kel 12.

In base al Contratto di  Trasporto, i vettori faranno il possibile per trasportare i passeggeri e i bagagli con ragionevole speditezza. I vettori possono sostituire senza preavviso altri vettori e l’aeromobile, e possono modificare e omettere, in caso di necessità, le località di fermata indicate sul biglietto. Gli orari possono essere variati e non costituiscono elemento essenziale del contratto. I vettori non assumono responsabilità per le coincidenze.

 

 

INFORMAZIONI RELATIVE AL VIAGGIO

Documenti per l’espatrio

Ricordiamo che, considerata la variabilità della normativa in materia, le informazioni relative ai documenti di espatrio sono da considerarsi indicative e riguardano esclusivamente cittadini italiani e maggiorenni. Ogni partecipante è tenuto a controllare personalmente la validità del proprio passaporto (che normalmente non deve scadere entro sei mesi dalla data di ingresso nel paese), la presenza di diverse pagine libere (il numero varia a seconda dell’itinerario scelto e dunque visti necessari). Si consiglia di avere sempre con sé una copia conforme all’originale del passaporto e di eventuali vaccinazioni internazionali, e di tenerle separate dai documenti originali. L’impossibilità per il cliente di iniziare e/o proseguire il viaggio a causa della mancanza e/o dell’irregolarità dei prescritti documenti personali (passaporto, carta d’identità, vaccinazioni, etc.) non comporta responsabilità dell’organizzatore.

 

MARCA DA BOLLO ABOLITA DAL 24/6/2014

Dal 24 giugno 2014 è abolita la tassa annuale del passaporto ordinario da € 40,29. Pertanto tuti i passaporti, anche quelli già emessi, saranno validi fino alla data di scadenza riportata all’interno del documento per tutti i viaggi, inclusi quelli extra UE, senza che sia più necessario pagare la tassa annuale da € 40,29

 

www.poliziadistato.it/articolo/10301-Il_Rilascio/

 

Segnaliamo a chi viaggia con minori che posso esserci particolari limitazioni per ciascun paese riguardanti la necessità di avere copia CERTIFICATO di NASCITA, o altri documenti vi preghiamo di verificarlo con largo anticipo prima della partenza

 

Norme valutarie in Italia

Ai sensi del Reg. CE 1889/2005 del 26.10.2005 (aggiornamento del 15.06.2007) ogni persona fisica in entrata o in uscita dall’Unione Europea ha l’obbligo di dichiarazione in DOGANA delle somme di denaro contante e strumenti negoziabili al portatore trasportati d’importo pari o superiore a 10.000 euro.

 

Assicurazioni

Per quanto riguarda le disposizioni assicurative vi invitiamo a leggere con attenzione la relativa polizza. In caso di sinistro, malattia o infortunio durante il viaggio, Vi preghiamo di provvedere immediatamente a informare l’assicurazione comunicando il numero indicato nella polizza ricevuta con i documenti di viaggio.

 

Imprevisti

Gli itinerari pubblicati sono stati elaborati in modo da essere realizzati con puntualità e precisione. Particolari situazioni possono tuttavia determinare variazioni nello svolgimento dei servizi previsti: voli, orari, itinerari aerei e alberghi possono essere modificati a discrezione dei vari fornitori e sostituiti con servizi di pari livello. Il verificarsi di cause di forza maggiore quali scioperi, avverse condizioni atmosferiche, calamità naturali, disordini civili e militari, sommosse, atti di terrorismo e banditismo e altri fatti simili non sono imputabili all’organizzazione. Eventuali spese supplementari sostenute dal partecipante non potranno pertanto essere rimborsate, e non lo saranno le prestazioni che per tali cause dovessero venir meno e non fossero recuperabili. Inoltre l’organizzazione non è responsabile del mancato utilizzo di servizi dovuto a ritardi o cancellazioni dei vettori aerei.

 

Disservizi

Come indicato nelle Condizioni di Partecipazione, eventuali contestazioni in merito a difformità di prestazioni rispetto a quanto contrattualmente previsto, rilevate in corso di viaggio, dovranno essere riferite quando e se possibile al nostro rappresentante sul luogo. E’ comunque necessaria la notifica scritta a Kel 12 entro 10 giorni dalla data di rientro in Italia. Le eventuali richieste di rimborso relative a servizi non usufruiti saranno documentate da una dichiarazione che richiederete al rappresentate locale, e che attesterà il mancato godimento dei servizi stessi.

 

Convenzione CITES

Il 1° giugno 1997 è entrato in vigore il Regolamento Comunitario che dà attuazione alla Convenzione CITES di Washington a proposito d’importazione di animali e parti di animali protetti perché a rischio di estinzione. Sono previste multe fino a 130.000 euro per chi porta in Italia souvenir realizzati con animali protetti, animali vivi, anche se acquistati legalmente nel paese di origine.

 

Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’articolo 17 della Legge n. 38/2006:

“La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero”.

Data ultimo aggiornamento 17/08/2018